ARTE GIOIELLIERA

Gismondi ha riscoperto un valore fondamentale per realizzare i sogni – l’esclusività.

Possedere un gioiello Gismondi significa bearsi di un lusso esclusivo. Vuol dire ambire ad avere una creazione, spesso, unica.

Come si realizza un gioiello Gismondi?

Tutto comincia con un momento di ispirazione, un punto di partenza che non conosce confini. Tutte le forme, che vengano dal regno animale o dal mondo dell’arte, possono servire come basi per le creazioni Gismondi.

È a questo punto che la nostra esperienza artigianale entra in gioco 10 orafi e 3 incassatori hanno il compito di modellare la materia grezza, e dare forma alle nostre visioni, fianco a fianco con un designer genovese che ha vissuto a Parigi per oltre 30 anni, lavorand per uno dei più importanti marchi di gioielleria in tutto il mondo.

“ Sviluppiamo e coordiniamo i progetti commissionati dai nostri clienti, al fine di offrire un servizio su misura ”

 

Le idee inizialmente prendono forma sulla carta. Si comincia con un paio di schizzi e si perfeziona il tutto fino al progetto finale, sviluppandolo in cera o su carta pergamena.

È solo a questo punto che il layout finale del prototipo viene elaborato al computer. Questa è l’ultima fase preliminare, prima di passare alla produzione reale del gioiello.

Nelle creazioni Gismondi, tutte rigorosamente realizzate in Italia, passato e futuro coesistono.
La sapiente combinazione di tecniche di lavorazione artigianale e produzioni tradizionali orafe all’avanguardia, ci permette di raggiungere i più alti standard di qualità.

“ L’apertura di punti vendita in diverse località internazionali è importante perché ci consente di partecipare personalmente alle esigenze dei nostri clienti ”

 

LA NOSTRA STORIA

VIEW